Riso per Sushi: quale scegliere e come prepararlo

sushi

 

Quella per il sushi è ormai diventata una vera e propria mania. Da pietanza esotica e ricercatissima, simbolo della gastronomia nipponica, il sushi costituisce attualmente una sorta di moda. E non esiste città in Italia che non abbia visto nascere un ristorante giapponese o, più spesso, un cinese camuffato in giapponese con la classica offerta All you can eat.

Scopri Amazon Prime!
La preparazione di un buon sushi non è certo cosa semplicissima e i problemi sorgono sin dall’inizio, con la non troppo facile reperibilità delle materie prime, a partire proprio dal particolare tipo riso che, nella molteplicità delle tipologie di sushi, rappresenta la sola costante.

Se facendo un giro per i supermercati non riuscite a trovare il Riso Gohan (il tipico riso giapponese a chicchi tondi e piccoli), non scoraggiatevi!
Internet vi offre un prezioso aiuto, senza che neppure vi scomodiate. Il prodotto originale vi arriva direttamente a casa…

Biyori Riso per Sushi – 1000 gr

Gallo – Riso per Sushi – 500 g

Okomesan Riso per Sushi – 1000 gr

… così come vi arrivano direttamente a casa (e spesso senza neppure spese di spedizione) altri preziosi strumenti, dal bollitore agli stampi per rotoli, passando per le varie formine e un originale Hangiri in legno. Ecco, di seguito, le migliori offerte:

AGPtek Bollitore per sushi set set riso rotolo cucina fai da te facile master rullo e coltello

Kit 10 pezzi di sushi Maker riso rullo Produzione Stampi, Bianco

Se poi siete dei veri amanti del fai-da-te, o se volete risparmiare ancor di più, la soluzione c’è ed è a portata di ogni tasca e di ogni supermercato.
Con dei piccoli accorgimenti e con una preparazione ad hoc, anche un comunissimo riso Ribe potrà infatti stare alla base del vostro sushi fai da te.

Ecco cosa vi occorre per una preparazione ottimale:
– Riso Ribe (500 g);
– Aqua (650 ml);
– Zucchero (30 g);
– Sale (12 g);
– Aceto di riso (75 ml), per esempio Kikkoman Condimento per Riso per Sushi – 300 ml

Il primo passo da compiere è l’eliminazione dell’amido presente nel riso, operazione che si esegue sciacquando e risciacquando più volte il riso, fino a quando l’acqua non appare limpida.
Fatto ciò, occorre far riposare (sempre immerso nell’acqua) il riso per circa 45 minuti. Passato questo lasso di tempo ed effettuata un’ultima risciacquata, bisogna inserire in una pentola i 500 grammi di riso assieme a 650 ml di acqua. Coperta la pentola con un coperchio, si passa quindi alla cottura: dapprima 10 minuti a fuoco medio e, poi, 10 minuti ancora a fuoco basso. Attenzione: non si deve mai togliere il coperchio durante la cottura!
Una volta spento il fuco, il riso va fatto riposare (sempre col coperchio sulla pentola) per circa 15 minuti.
In un pentolino va, invece, fatto scaldare il mix di zucchero, sale e aceto di riso nei quantitativi riportati sopra. Tale condimento va quindi versato sul riso che, una volta tolto il coperchio dalla pentola, va a riposare e a raffreddarsi in altro contenitore (meglio se in legno).
Il lavoro è ormai compiuto. Ora non resta che aspettare che il riso si raffreddi del tutto, magari posizionando uno straccio umido sul contenitore, in modo che non diventi troppo secco.

Scopri Amazon Prime!

Il nostro ingrediente base è finalmente pronto per essere disposto sulle alghe assieme a ciò che si preferisce (salmone, tonno, avocado, cetriolo) per dar vita a un sushi degno dei migliori ristoranti nipponici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...